Aggiornamenti da Twitter: Emanuele

    seguimi su Twitter

    martedì 9 febbraio 2010

    Primo esperimento con l'idromele

    Oggi mi sono cimentato nel il mio primo esperimento con l'idromele. Speriamo venga qualche cosa di decente.
    Peccato solo che per scoprirlo bisogna aspettare troppo.






    8 commenti:

    1. sembra alchimia pura ma noi siamo fiduciosi del risultato e in attesa di un bicchierino

      RispondiElimina
    2. sì, ma la descrizione, dosi e procedimento?
      ihih!

      RispondiElimina
    3. Ecco i semplici passi che ho seguito:
      - ho sciolto 2 kg di miele in acqua calda
      - ho raffreddato per portare a temperatura ambiente
      - ho inoculado il lievito per champagne
      - ho messo il tutto in una damigiana a fermentare (portando il volume a poco meno di 5 litri)

      Poi basta attendere 8-12 mesi per la maturazione

      Con le quantità usare si dovrebbe ottenere un'idromele secco e discretamente alcolico: 18% circa di alcol in volume

      PS: visto che non si arriva a bollitura il tutto deve essere ben pulito e sanificato

      RispondiElimina
    4. ciao a tutti,
      si parla ovunque di diversi tipi di lievito ma nessuno da il dosaggio corretto.
      Vi ringrazione per la risposta.

      TL

      RispondiElimina
      Risposte
      1. http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20110628091500AAhQmMt

        per ora ho trovato solamente su questa pagina il dosaggio del lievito, però non so quanto la ricetta sia attendibile. Trattandosi di un fermentato penso che abbia bisogno di molte cure e attenzioni, ricordo che quando mio padre si dilettava a far la birra in casa, era una menata tra controlli di temperatura, luce e tutto quanto. Ed il risultato alla fine era sempre un incognita... su questa ricetta secondo me la fa troppo semplice... inoltre non ho ancora beccato nessuno che dice:"si fa così, io l'ho fatto ed è buonissimo!" o quantomeno "decente". Quello del padrone di questo bolg com'è uscito?

        Elimina